Finanziera

La finanziera è un piatto dal passato ricco di storia e tradizione. Originaria della regione Piemonte, la finanziera era una zuppa preparata dai lavoratori delle banche, chiamati appunto “finanzieri”, che utilizzavano gli avanzi di carne per creare un piatto saporito e nutriente. Oggi la finanziera è diventata un piatto prelibato della cucina italiana, amato per la sua ricchezza di sapori e aromi. Con carne di pollo, vitello, cervella, fegato e animelle, la finanziera è un piatto che esalta la tradizione culinaria italiana e regala un’esplosione di gusto in ogni boccone. Provate a preparare la finanziera a casa e lasciatevi conquistare da questa prelibatezza che vi farà sentire veri gourmet!

Finanziera: ricetta

La ricetta della finanziera richiede carne di pollo, vitello, cervella, fegato e animelle come principali ingredienti. Per prepararla, inizia soffriggendo cipolla, carota e sedano in olio extravergine di oliva in una pentola ampia. Aggiungi la carne tagliata a pezzi e falla rosolare bene da tutti i lati. Aggiungi un po’ di farina e fai insaporire per qualche minuto.

Versa del vino bianco e lascialo evaporare, poi aggiungi del brodo caldo e lascia cuocere a fuoco basso per almeno un’ora. Aggiungi le animelle e la cervella dopo circa 40 minuti di cottura. Aggiusta di sale e pepe a piacere. La finanziera è pronta quando la carne è morbida e i sapori si sono amalgamati.

Servi la finanziera ben calda, magari accompagnandola con crostini di pane tostato. Questo piatto ricco e saporito conquisterà il palato di chiunque lo assaggi! Buon appetito!

Abbinamenti possibili

La finanziera è un piatto ricco e saporito che si presta ad essere abbinato in modo versatile con diversi contorni e bevande. Per completare il pasto con un tocco di freschezza, puoi servire la finanziera con contorni leggeri e freschi come insalata verde mista, verdure grigliate o purè di patate. Questi contorni contribuiscono a bilanciare la ricchezza della finanziera con la loro leggerezza e freschezza.

Per quanto riguarda le bevande, la finanziera si sposa bene con vini rossi strutturati e corposi come il Barolo, il Barbaresco o un buon Nebbiolo. Questi vini rossi piemontesi hanno la complessità e la robustezza necessarie per accompagnare i sapori intensi della finanziera. Se preferisci una bevanda più leggera, puoi optare per un vino bianco secco come un Gavi o un Falanghina.

Inoltre, la finanziera si abbina bene anche con birre ambrate o scure che hanno note di malto e caramello, che si sposano bene con i sapori intensi della carne e degli organi presenti nel piatto. Infine, per un tocco finale dolce, puoi concludere il pasto con un bicchiere di passito o un liquore aromatico come il Barolo Chinato.

Idee e Varianti

Le varianti della ricetta della finanziera possono includere l’aggiunta di funghi porcini per arricchire il sapore, l’uso di vino rosso al posto del bianco per una maggiore intensità, oppure l’aggiunta di pomodori pelati per una nota di freschezza. Alcune versioni prevedono anche l’uso di capperi, olive o acciughe per un tocco mediterraneo, oppure l’aggiunta di peperoncino per un tocco di piccantezza.

Inoltre, è possibile personalizzare la finanziera utilizzando diverse combinazioni di carni e frattaglie, come ad esempio aggiungere salsiccia o guanciale per un sapore più deciso, oppure sostituire le animelle con cuore di pollo o lingua di vitello. La creatività in cucina non ha limiti, quindi sperimenta e crea la tua versione unica della finanziera!